Ora anche con
ricarica PostePay

Perchè donare?
 Portale Azzurro
 Multimedia
 Rassegna Stampa
 I forum
 Album fotografici
Nessun archivio presente
 Servizi nel sito
Archivio Notizie
Forum di discussione
Links selezionati
 Stagioni precedenti
Stagione 2005-06
Stagione 2006-07
Stagione 2007-08
Stagione 2008-09
Stagione 2009-10
Stagione 2010-11
 Statistiche del sito
Visitatori online:
Visitatori oggi:
Pagine viste oggi:
serie A1

Il Vercelli resta in serie A2, Prato ripescato in A1

Redazione - 04-08-2011
Il Settore Tecnico della Fihp conferma la posizione già assunta dalla Lega Nazionale Hockey e sancisce il ripescaggio in serie A1 del Prato al posto del Vercelli che resta in serie A2. La società piemontese, è in sintesi la motivazione del verdetto, aveva tutti gli strumenti per rispettare le norme di Lega e di Federazione, ma non lo ha fatto.

Sei pagine di argomentazioni tecniche che ricacciano il Vercelli in serie A2 e riportano nella massima serie il Prato chiudendo (almeno per il momento) la più intricata vicenda di questa estate hockeystica.
Al centro della decisione del Settore Tecnico Fihp c'è l'analisi di quelle che sono i "requisiti indispensabili" richiesti alle squadre di serie A1 e la verifica che il Vercelli avesse la reale possibilità di rispettarli dopo la promozione in serie A1. E la conclusione a cui giunge il documento è che sì, il Vercelli avrebbe potuto agevolmente rispettare tutti i parametri, ma che semplicemente non lo ha fatto.
Sulla legittimità di porre requisiti per l'iscrizione al massimo campionato, il Settore Tecnico tira in ballo altre discipline (calcio, basket, volley) per dimostrare come tutte pongano simili norme, indirizzate a tutte le squadre, comprese le neopromosse.
La questione Vercelli ruotava tutta intorno al tesseramento degli atleti under 23 che la norma prevede debbano essere disponibili nel numero di 5 già al 30 giugno. A quella data, però, il Vercelli ne aveva tesserati soltanto due.
Avrebbe potuto il Vercelli tesserare nuovi atleti o fare trasferimenti tra il 10 aprile (giorno della promozione in A1) e il 30 giugno, termine ultimo per rispettare la norma. Assolutamente sì, dice il verdetto; ma non lo ha fatto. Al contrario ha tentato, a luglio, di trasferire atleti da altra società senza il visto obbligatorio della Lega Hockey (tesseramento rifiutato da Fihp) e ha tentato di tesserare nuovi atleti senza le firme di alcuni degli interessati o dei loro genitori (per i minorenni); anche in questo caso tesseramento rifiutato da Fihp.
Per questo anche il settore tecnico dichiara inammissibile la domanda di iscrizione del Vercelli e dà ordine alla Lega Hockey di organizzare i campionati con il Prato in serie A1 e il Vercelli in serie A2.
Tutto il fascicolo passa ora nelle mani del Consiglio Federale che, vista la solidità delle argomentazioni predisposte dal Settore Tecnico, difficilmente modificherà la decisione odierna.