Ora anche con
ricarica PostePay

Perchè donare?
 Portale Azzurro
 Multimedia
 Rassegna Stampa
 I forum
 Album fotografici
Nessun archivio presente
 Servizi nel sito
Archivio Notizie
Forum di discussione
Links selezionati
 Stagioni precedenti
Stagione 2005-06
Stagione 2006-07
Stagione 2007-08
Stagione 2008-09
Stagione 2009-10
Stagione 2010-11
 Statistiche del sito
Visitatori online:
Visitatori oggi:
Pagine viste oggi:
il futuro dell'hockey

Due commissioni della Lega Hockey per under 23 e statuto

Redazione - 25-07-2011
Il presidente della Lega Hockey Leo Siegel ha nominato le due commissioni richieste dalle società di hockey su pista nel corso dell'assemblea di Lega dello scorso aprile. La commissione under 23 dovrà valutare l'ipotesi di utilizzo obbligatorio in partita di atleti under 23; la commissione statuto è chiamata a proporre modifiche allo statuto della Lega Hockey.

Due commissioni di studio per altrettanti argomenti di spessore. Il primo, quello dell'utilizzo obbligatorio in pista degli under 23, di sicuro rilievo anche tra gli addetti ai lavori (dirigenti, tecnici, atleti) e di forte presa sul pubblico. Il secondo, l'aggiornamento dello statuto della Lega Hockey, decisamente più ostico, meno affascinante ma non meno importante.
La richiesta di una sede in cui approfondire questi argomenti era arrivata nel corso dell'ultima assemblea di Lega dalle squadre facenti capo al Pool Hockey Pista del Veneto ed era stata favorevolmente accolta dalla maggioranza delle società della Lega Hockey. Ora, con la nomina dei commissari, li due gruppi di studio sono pronti ad iniziare un lavoro che non sarà nè breve, nè semplice.
Alle commissioni sarà chiesto di analizzare a fondo i temi per cui sono state costituite, trovare una sintesi tra le diverse posizioni e portare una proposta all'assemblea della Lega Hockey che deciderà, con una votazione, se fare proprie le proposte delle commissioni o se rigettarle.
Se si arriverà ad un voto positivo, la Lega Hockey proporrà ufficialmente alla Fihp di introdurre nuove norme sugli under 23 per quanto riguarda la prima commissione, mentre per eventuali modifiche per lo statuto l'iter è ancora più complesso. La Lega Hockey, infatti, comprende anche le società di hockey inline e per modificare lo statuto serve una maggioranza qualificata di tutti i club (pista e inline). Inoltre, il nuovo statuto dovrà essere approvato da Fihp come prevedono le norme.

La commissione di studio per l'utilizzo obbligatorio in gara degli atleti under 23 è composta dai membri del direttivo della Lega Hockey (il presidente Siegel, il segretario Ariatti, il vice presidente Merlo, i consiglieri Poccetti, Frugoni e Ferretti) e da tre rappresentanti delle società (Enzo Viti del Matera, Walter Luisi del Forte dei Marmi e Eddy Rossi del Roller Bassano).
La commissione dovrà valutare se e come rendere obbligatorio l'utilizzo in pista di atleti under 23 nei campionati senior di hockey, andando oltre la normativa attuale che prevede l'obbligo per ogni società di schierare a referto (ma non necessariamente di utilizzare in pista) 5 atleti under 23 tra la squadra di serie A1 e la corrispondente formazione di serie B.
La commissione di studio sulla riforma dello statuto della Lega Hockey comprende i componenti del direttivo della Lega e tre rappresentanti delle società (Vito Favuzzi del Giovinazzo, Marcello Bulgarelli del Correggio e Paolo Centomo del Valdagno)
La commissione dovrà valutare modifiche dello statuto in grado di ampliare i poteri di controllo e di indirizzo delle società e favorire una maggiore partecipazione nelle scelte di fondo dell'associazione dei club.
Le due commissioni inizieranno i loro lavori nei primi mesi della prossima stagione.